giovedì 7 maggio 2009

Pane di patate

Cosa c'è di meglio di una bella pagnottona di un lievitato fatto in casa?Certo una bella passeggiata!Ma se uno è costretto in casa per pulizie o altro.....allora si puo' fare il sacrificio di mettere su un impasto, farlo lievitare parecchie ore .....dopo la cottura l'aroma che si diffonde in casa è stupendo!Bè certo anche il sapore...
Questa volta l'impasto è con l'aggiunta di patate schiacciate, che lo rende più soffice e lo fa mantere più a lungo; solitamente questo tipo di pane si produce di più al sud Italia ed ha un sapore molto rustico e carico.
Ingredienti:
250 gr patate lessate
400 gr farina "0"
100 gr semola di grano duro rimacinata
15 gr lievito di birra fresco
acqua qb
sale olio
Procedimento:
lessare le patate in acqua salata, poi spellarle e schiacciarle allo schiacciapatate;
poi preparare il poolish conl lievito sciolto in poca acqua tiepida ed un po' di farina.Lasciare lievitare l'impasto in un luogo tiepido o comunque coperto e senza correnti (ci vorrebbero due orette ma si puo' fare anche in meno tempo basta guardare quando inizia a fermentare e quind crearsi le bollicine). Impastare a mano o con l'impastatrice il poolish con il resto di farina, le patate, un'abbondante presa di sale ed un cucchiaio scarso di olio (evo), acqua necessaria a rendere l'impasto bello elastico, in caso se si mette un po' troppa acqua basta aggiungere ancora un po' di farina (io ho messo un po' di integrale) e proseguire ad impastare a lungo, sbattendo ogni tanto la pasta.

Mettere a questo punto l'impasto a lievitare sempre in luogo tiepido (per esempio dentro al forno coperto) per almeno 6 ore, io ho lasciato tutta la notte, poi al mattino l'ho trovato così...con tantissimi fori (alveoli) ed un profumo forte di lievito.....



A questo punto con le mani infarinate, passare l'impasto sulla tavola da lavoro anche essa infarinata, e sgonfiare un po' con i pugni e delicatamente la massa, dargli la forma di pagnotta senza lavorarlo troppo, praticare due tagli lievi sulla superfice, infarinare un po' sia sotto che sopra e piazzare la pagnottona su di una lastra da forno coperta con carta forno.Rimettere ora a lievitare fino al raddoppio la pagnotta coperta da strofinaccio. Portare il forno a 200 gradi e preparare una ciotolina da appoggiare alla base del forno con acqua, intanto spruzzare un po' d'acqua sulla superficie della pagnotta che nel frattempo si è gonfiata ed ha quasi cancellato i tagli fatti sopra; infornare per circa 30/40 minuti circa.




Comunque si puo' aprire il forno e controllare la cottura anche girando la pagnotta e vedendo sotto se si è colorita bene bene.Infine sfornare e far freddare su di una gratella che aiuta ad arieggare la pagnottona ed evita di farla restare umida sotto.
Ecco la mia a forma di prosciutto!!!









14 commenti:

  1. Molto interessante questo impasto con le patate,dovrò provarlo!Ma il pane si mantiene soffice anche il giorno dopo o tende ad indurirsi con un normale pane senza patate?

    RispondiElimina
  2. Bella pagnottona, fare il pane in casa e' veramente una soddifazione e di questi tempi...che si fa' prima ad andarlo a comprare,..ma ne vale veramente la pena. , certo quando si hanno dei bambini e' piu' difficile, ma che bello sentire il profumo del pane per casa e' tutta un'altra cosa.Questo pane ancora non l'ho fatto ma mi farebbe piace farlo

    RispondiElimina
  3. bella pagnotta cosi soffice , ne ho mangiata tante ma mai fatto !

    RispondiElimina
  4. Molto bella, adesso che ho il lievito madre toccherà provarla.
    Ti rispondo qui per la carne; la taglio a cottura non terminata, la termino a fette, richiudo ancora la pentola per poco e faccio poi consumare con la pentola aperta, per questo se serve si aggiunge ancora un pochino di latte, si può fare senza panna: raccogli in una ciotolina un pochino di sugo, aggiungi un cucchiaio di farina e addensa il sugo della carne, bisogna stare attenti perchè con la pentola a pressione c'è il pericolo che si attacchi, per questo metto la panna. Spero di essermi spiegata.Ciao

    RispondiElimina
  5. davvero delizioso,ha un gran bell'aspetto ;)

    RispondiElimina
  6. @Nanny@ti posso assicurare che tolta la prima fetta, nei giorni successivi resta più soffice degli altri tipi di pane.e comunque provare per credere!!!poi fammi sapere ok?ciao
    @Marsettina e Annamaria@provatelo anche voi e mi dite...ciao
    @Mary@se lo faccio io è una garanzia di facilità..altrimenti sai che pastrocchi!ciao
    @Solema@ti sei spiegata bene, quando provo poi ti dico come è venuta....continua con le ricette della pentola a pressione che è comodissima ciao
    @Federica e Mirtilla@grazie care ve ne passo una fetta con la mortadella e scamorza, la morte sua!!!ciao

    RispondiElimina
  7. Qualche volta lo faccio anch'io, ma non con la semola di grano duro, proverò, grazie!

    RispondiElimina
  8. Ma dai, non dicono che panificare fa bene a corpo e spirito?
    Davvero bello e buono questo pane con le patate....per gli abbinamenti c'è da sbizzarrirsi!
    baci baci

    RispondiElimina
  9. ma che bel pane hai fatto, mi tenti magari ci provo un bacio

    RispondiElimina
  10. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  11. Ma che bella, complimentoni!!!

    RispondiElimina