venerdì 29 maggio 2009

Panbrioche allo yogurt della "regina dei lievitati"


Gli stavo dietro da quando Paoletta soprannominata "la regina dei lievitati" aveva pubblicato questa ricetta utilizzando il "suo" yogurt fatto in casa.... ci pensavo e ripensavo, cercando di capire prima di tutto dove reperire il latte crudo, perchè dalle mie parti non è proprio facilissimo....comunque poi alla fine mi sono decisa a tentare con del buon latte intero alta qualità, ed ho utilizzato il Granarolo lo stesso che divorano i miei cuccioli. E meraviglia!Ci sono riuscita e lo yogurt ovviamente è venuto buono e compatto come diceva la regina; così mi sono voluta anche cimentare nel panbrioche che non avevo mai fatto, ma che ugualmente studiavo da tempo. Ho fatto solo due piccole modifiche dalla ricetta originale e sono rimasta davvero molto entusiasta, tant'è vero che siccome l'ho un po' regalato a chi passava da casa, ora sono rimasta senza e devo subito rifarlo!!
Bando alle ciance e vai con la ricetta....
Ingredienti:
500 gr farina, metà manitoba e metà farina "0"
100 gr latte
150 gr yogurt fatto in casa (come sopra)o bianco intero
2 uova più un rosso (l'albume tenerlo da parte per spennellare sopra le brioche)
100 gr zucchero
60 gr burro fuso e freddato
12 gr lievito di birra fresco
un pizzico di sale
la buccia di un limone grattugiata



questo è il fantastico yogurt
Procedimento:
sciogliere il lievito nel latte tiepidino, aggiungere 90 gr di farina (precedentemente mescolata) amalgamare e mettere in un luogo caldo finchè non si gonfia (io l'ho messo nel forno tanto in casa ci sono già 28 gradi).





Unire all'impasto le uova ed il tuorlo, metà zucchero, impastare aggiungendo farina necessaria finchè non incorda (cioè finchè l'impasto si attacca al gancio se si impasta con il robot); aggiungere lo yogurt in tre tempi con lo zucchero rimasto e la farina poco per volta.

Aggiungere il burro ed il sale, impastiamo bene finchè non si ottiene una massa liscia ed elastica.


Mettere a lievitare coperto (io ho messo sempre in forno) finchè non si gonfia bene, a me ci sono volute due ore, ma bastano 90 minuti. Eccolo bello gonfio....

Mettere l'impasto sulla spianatoia infarinata e sgonfiandola un po' delicatamente,




poi gli diamo un giro di pieghe (del tipo "!!!!) il che significa che distendendo un po' l'impasto a forma circolare, prendiamo il lembo di sopra e lo pieghiamo fino a metà cerchio poi sovrapponiamo il lembo opposto e chiudiamo a portafoglio, cosi'....

poi ruotando facciamo lo stesso prima con il lembo destro e poi con il sinistro, sempre delicatamente senza stringere o sgonfiare troppo l'impasto. Capovolgere l'impasto e coprire con un contenitore facendo riposare per 15 minuti circa.


Poi dividiamo l'impasto in pezzi da 250 gr circa ognuno e diamo le forme che vogliamo.....




Ovviamente nel post di Paoletta ci sono tutte le indicazioni ed i link utili per le formature.












Una volta fatte le forme scelte, mettere su carta forno in una teglia, spennellare con l'albume rimasto e rimettere in forno (spento) per altri 90 minuti circa finchè non raddoppiano...





Ed eccoli dopo essere gonfiati, io ho lasciato poco spazio ma perchè davvero non credevo che diventassero così!

Cuocere in forno a 170 gradi per circa 15 minuti se si fanno forme così grandi altrimenti meno, controllare sempre e comunque perchè non devono cuocere troppo.....
ed eccoli appena sfornati...io ovviamente non ho resistito a farlli freddare del tutto e li ho assaggiati subito....

Soffici, profumati, delicati e non troppo dolci. Insomma secondo me ottimi!Spalmati con la nutella la mattina a colazione poi....che ve lo dico a fare!Provare per credere!!!!


21 commenti:

  1. Wowwwwwwww.... super fantastiche!!! ne prendo una vista l'ora.... baci!!

    RispondiElimina
  2. no non si possono guardare queste foto quest'ora del mattino! Sembrano davvero morbidissime,sono perfette,complimenti

    RispondiElimina
  3. Non ci sono parole...Questi te li copio.Quanto rimangono soffici?

    RispondiElimina
  4. Non ci sono parole...Questi te li copio!!!Quanto rimangono soffici?

    RispondiElimina
  5. ma brava, brava, brava.... mi hai fatto venir volgia di provare anche a me, peccato che non abbia lo yogurt :((
    baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  6. bravissima, devo provare la tua ricetta un bacio

    RispondiElimina
  7. sei stata proprio bravissima! le forme son splendide ed il pane sembra proprio soffice!
    baci baci

    RispondiElimina
  8. caspita che belli e cosi invitante!

    RispondiElimina
  9. Cosa dire??
    che questo panbrioche è superbo..
    Mi piacerebbe avere anche io il tuo eletrodomestico ma sono rimasta indietro con il mio vecchio ma glosioso UK 40 della Braun che ormai ha 20 anni!!
    Buon inizio settimana!!

    RispondiElimina
  10. Mmm che bontà!!
    Sofficissimo

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia!
    Io di provarci non ho proprio coraggio, nè a fare lo jogurt nè a fare le brioches o nessun genere di lievitato... che mi sto perdendo, mi devo decidere!!
    Bravissima!
    m.

    RispondiElimina
  12. @Sly, ti sono venuti meravigliosi questi pani, ed è fantastica la foto prima e dopo la lievitazione :)
    Belli, belli, bravissima :))
    ... e grazie per la fiducia!

    p.s. scusa se sono passata in ritardo...

    RispondiElimina
  13. Cara Sly,sarei felice se tu ritirassi il premio-meme. Ciao

    RispondiElimina
  14. Proprio ieri abbiamo sfornato una pagnotta di pane alle erbette aromatiche, il prossimo passo sarà realizzare il panbrioche, ci piacerebbe davvero farlo. Ti è riuscito benissimo, certo, il procedimento è piuttosto lungo, a quanto abbiamo letto va benissimo anche il latte granarolo ad alta qualità, lo stesso che usiamo noi. Il latte crudo si trova dalle nostre parti, ma si parla di camioncini che vendono il latte ai cigli della strada e ti diremo che la cosa non ci convince molto. Meglio andare sul sicuro!
    Ti invitiamo a partecipare alla nostra raccolta "Bruschettiamo", ne saremmo felici!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  15. ciao sly ho fatto le brioche seguendo la tua ricetta, anche se ho dovuto cambiare qualche cosa, sei stata molto brava a fare le foto passo passo, infatti sul mio blog ho messo il link della tua ricetta spero non ti dispiaccia un bacio

    RispondiElimina
  16. Cara Sly, il premio è quello con la scritta "un raggio di sole per te", l'altra foto è quello che per me rappresenta l'estate. Sono contenta che il pane sia venuto buono.

    RispondiElimina
  17. Ciao Sly!!!
    Complimenti!!!!!!
    Voglio proprio provarli!!!!
    Si vede che sono ottimi!!!!
    Grazie per le tue visite.....mi dispiace se mi senti poco.....ho un da fare tremendo!!!!
    Baci
    Sabry

    RispondiElimina
  18. Premio per te :)
    Baci baci Alessandra

    RispondiElimina
  19. che belle copmplimenti!!! ti do l' indirizzo del mio blog, credo saresti la mia prima sostenitrice..http://unastregaincucina.blogspot.com/

    RispondiElimina